Il Mercato dell'Alimentare on-line

Vendere on-line articoli Alimentari conviene?

In un settore da 2 Mld di Euro dove sono i grandi Player?

Da qualche giorno sto seguendo un progetto che si prefigge la possibilità di vendere on-line articoli alimentari.

Sono in fase di analisi del progetto e sto cercando ci capire che tipo di mercato esista. Ho trovato dei dati interessanti che spero possano servire anche ad altri.

La vendita degli articoli alimentari in Italia è il 2% del totale delle vendite. Considerando che il fatturato on-line del 2009 è stato di 10Mld di Euro è facile arrivare a questo risultato: Il settore alimentare nell’e-commerce ha fatturato nel 2009 ben 200 Milioni di Euro!

Sinceramente pensavo meno, molto meno. E vi spiego perchè.

Ho cercato on-line dei grandi player che vendessero in questo settore e non ho trovato davvero nulla. I grandi Brand come Coop o Esselunga effettuano il servizio solo in zone limitate e non in tutta Italia. Quindi in mancanza dei grandi player… chi sviluppa i 2 Miliardi?

Tutti gli altri e-commerce che ho trovato si limitano a vendere on-line articoli tipici (ottimi articoli per carità) ma con una possibilità di aggredire il mercato molto bassa.

Un dato che era stato fatto circolare da Esperya.com nel 2007 dava un’immagine davvero interessante del cliente tipo.

In particolare si era constatato che sono le donne (63%), sempre più impegnate fra lavoro, casa, figli ecc..  ad affidarsi agli acquisti on-line di generi alimentari. Gli uomini (il restante 37%) ricorrono a internet per regalare qualcosa di più ricercato e raffinato e non per la normale spesa. Come età era emerso che gli over 45 (il 48%) sono i più attivi nell’acquisto on line di questi prodotti, a seguire le fasce di età tra i 30 e i 45 anni (35%) e per finire quelli sotto 30 anni (17%).

Ma esisteva un dato che mettesse in evidenza cosa si acquistava? Certo, ecco la Top 5:

  1. La fiorentina di razza chianina 32%
  2. La mozzarella di bufala 19%
  3. Il cioccolato di Modica 14%
  4. La bottarga di muggine 12%
  5. La colatura di alici 10%

Le regioni che preferiscono acquistare on-line generi alimentari sono la Lombardia, il Lazio e l’Emilia Romagna.

Inoltre si notava un calo dei prodotti etnici o esotici e un grande amore per i prodotti nostrani. Era infatti la qualità dei prodotti il primo elemento di importanza nella scelta. Evidentemente gli articoli etnici convincevano poco.

Fin qui i dati del 2007 rilevati da Esperya.com, ma oggi?
I dati oggi a disposizione parlano di uno scontrino medio per gli acquisti di generi alimentari pari a 112Euro (Fonte Casaleggio e Associati) lo stesso scontrino utilizzato per l’acquisto del settore Bellezza e Benessere.

Esistono quindi le possibilità di successo per un’azienda che voglia vendere on-line articoli alimentari?

Darò due risposte: se si vuole realizzare un progetto di articoli tipici che puntino sulla particolarità e introvabilità degli articoli sicuramente sì. Se si vuol partire con un progetto di “spesa on-line” bisogna pensare ad una serie enorme di difficoltà che forse solo i grandi player possono affrontare.

Il dato rilevante e da constatare è che i grandi player non sono ancora scesi in campo!
Qualcuno sa spiegarmi il motivo?

Autore: admin

Altri articoli che ti potrebbero interessare

17 maggio 2013
Magento Store manager
11 marzo 2013
Aprire un negozio online
lascia un commento

6 Commenti per “Vendere on-line articoli Alimentari conviene?”

  1. Luca scrive:

    Scusa ma il 2% di 10 miliardi sono 200 milioni e non 2 miliardi.

    • Dario Tana scrive:

      Ciao Luca, hai perfettamente ragione, modifico il post immediatamente.

      Fortuna che ci siete voi a segnalare gli errormi! (capito la finezza?)

      Grazie ancora

  2. andrea scrive:

    Ciao Dario hai lasciato “uindi in mancanza dei grandi player… chi sviluppa i 2 Miliardi?”, senti mi sapresti dare qualcuna delle tue fonti, sono uno studente del PoliMi e sto facendo un progetto sulla GDO e comprende ance e-commerce, grazie.

    Andrea
    alelj@hotmail.it

    • Dario Tana scrive:

      Buongiorno Andrea,
      le fonti sono davvero diverse e non saprei dirti tutti gli articoli che ho letto. Molti dati, i più accreditati, li potresti trovare sul sito del NetComm. Inoltre ricordo un articolo su gdonews.it molto interessante anche se dell’anno scorso. Spero di esserti stato utile.

      Buon Lavoro
      Dario

  3. spataro scrive:

    Ho trovato una delle fonti citate (quella delle top 5):

    http://www.esperya.com

  4. Vincenzo scrive:

    ciao, le tue considerazioni sono molto interessanti, mi chiedo che cosa sia successo a esperya.com, me lo ricordo come un sito fatto molto bene, come mai non esiste più?
    la gestione non era abbastanza remunerativa oppure ci sono stati dissidi tra i soci?
    ne sapete qualcosa?
    ciao!
    Vincenzo

Lascia un commento

numero verde
numero verde
Commercio on line è un'idea di Marketing Informatico srl
Partita Iva e Codice F. 03570700405 - info@commercio-on-line.com
Numero Verde 800 031945