Scegliere un buon software per l'invio delle Newsletter

Mail Marketing per l’E-Commerce

Fidelizzare correttamente un cliente

Come ho spesso detto un buon e-commerce deve essere in grado di coinvolgere i propri clienti in modo convincente, preciso, pulito e, se possibile PUNTUALE.

Una cosa che non può mancare in un progetto di E-Commerce è l’utilizzo di una newsletter con cui mantenere un contatto con i propri clienti. Infatti non solo è importante che un cliente acquisti la prima volta ma (e soprattutto) che torni presto.

Questa operazione si chiama: Creare Fidelizzazione.

newsletterQuello di cui vi voglio parlare è dell’utilizzo della Newsletter per creare Fidelizzazione dandovi un esempio pratico preso da un nostro cliente che, a mio parere, sta utilizzando la proprio Newsletter in modo poco performante.

Il sito è abbastanza prestigioso e l’iscrizione alla newsletter permette ai clienti di ricevere delle offerte prima degli utenti che atterrano sul sito. Fin qui tutto bene, l’iniziativa è interessante e ben organizzata.

Le offerte che propongono hanno dei numeri limitati, quindi troveremo “SOLO 10 PEZZI” e cose del genere. Questo è sicuramente un incentivo a far sì che il cliente sia motivato a chiudere velocemente il suo acquisto. Ed in effetti i risultati sono davvero ottimi e i tassi di conversione molto alti.

Il problema è che il software utilizzato per la Newsletter è troppo lento. Il sito ha circa 50.000 iscritti e le mail vengono inviate a scaglioni di 500 ogni x minuti. Quindi gli ultimi iscritti ricevono la mail dopo diverse ore. Spesso la mail viene inviata la mattina e arriva a tutti entro il tardo pomeriggio.

Questo crea un grave problema di immagine per l’azienda. Infatti solo una piccola percentuale può accedere alle offerte mentre la stragrande maggioranza non fa in tempo! Quindi sempre gli stessi ultimi iscritti ricevono una mail dove tutte le offerte sono già terminate.

E questo cosa genera?

Perplessità, dubbi, domande. Non credete che gli utenti possano pensare che queste mail siano fasulle? Cioè che scrivano “SOLO 10 PEZZI” ma che in realtà non ne hanno neanche 1?

Questo esempio deve spingere chi tratta una newsletter con molti iscritti a munirsi degli strumenti giusti per l’invio. Su questo mezzo non si possono cercare soluzioni troppo semplicistiche o scontate. Sulle newsletter non si può risparmiare.

Che ne pensate? A voi è mai successo di ricevere mail con offerte che poi risultano essere sempre terminate?

Autore: admin

Altri articoli che ti potrebbero interessare

17 maggio 2013
Magento Store manager
11 marzo 2013
Aprire un negozio online
lascia un commento

5 Commenti per “Mail Marketing per l’E-Commerce”

  1. Carlo Sereni scrive:

    Credo che l’analisi sia molto molto interessante. Nonostante mi occupi di e commerce e quindi di mail marketing per la fidelizzazione dei clienti non ho mai avuto occasione di fare la stessa riflessione.

    In effetti i software di mail marketing (anche quelli professionali, noi usiamo mailup) quando inviano lo fanno con lo stesso ordine. Si potrebbe pensare di creare gruppi diversificati e con una certa segmentazione per bypassare il problema. Oppure di invertire, se possibile, non lo so, l’ordine d’invio. Anche se aumenti la banda per aumentare il numero di mail inviate all’ora il problema rimane.

  2. lorena scrive:

    Bè aumentando la banda (a parte i costi molto alti) anche io uso mail up e la banda costa davvero tanto il problema comunque rimane in quanto l’ultimo della lista non trova comunque il prodotto in offerta… Credo che sia meglio segmentare il db e inviare a scaglioni. Se non si riesce a vendere con il primo scaglione si passa al secondo e così via. Sicuramente è più complesso da gestire ma almeno si ottengono clienti maggiormente soddisfatti.

  3. Dario Tana scrive:

    Grazie per le risposte.
    Credo che si possa operare in diversi modi. Il problema da risolvere comunque è evitare che agli stessi utenti arrivino offerte troppo tardi.

    Posso immaginare diverse soluzioni:
    1. potremmo creare 3 o 4 gruppi di invio e dividere il numero delle offerte per gli invii. Così la mail potrebbe dire “solo 3 pezzi” ed essere inviata a più gruppi.

    2. cambiare il software che utilizziamo per la mail o aumentare le prestazioni di quella esistente, se possibile….

    3. mi viene in mente anche di non usare la mail per queste offerte. Che ne dite di Facebook o Twitter? Potrebbe essere un’idea e sicuramente aumenteranno anche il numero dei nostri fan.

    Altre idee?

    • sharon scrive:

      Ciao Dario,
      ricevo ogni giorno tante newsletters con offerte simili e purtroppo ho smesso di crederci.
      Credo che sia meglio “creare” una sorta di “gruppo di acquisto speciale” dove veramente sei stato selezionato in base alla frequenza di acquisto/tipo di acquisto e come premio ti danno il diritto di accedere ad un’offerta prima di tutti gli altri.
      Esempio: dopo 4 acquisti in un anno entri nel “priority club” , una volta che sei nel club puoi usufruire dei vantaggi del club, comprese le offerte a pezzi limitati. Magari esiste già!
      Anche Facebook ha un po’ stancato: io sono nel giro delle creative e non fanno altro che scrivere offerte…… mah!!!

      • Dario Tana scrive:

        Ciao Sharon,

        la tua idea è ottima. Creare un priority club, spiegando ai clienti come accedervi (facendo 4 acquisti) è davvero una buona idea. Immagina di far vedere a tutti i clienti cosa perdono perchè non fanno parte del priority club. Se le offerte sono davvero interessanti i clienti faranno subito gli acquisti che gli mancano per poter accedere al gruppo che hai ideato.

        Non so se esiste già… ma che importa? Io la utilizzerei.

        Per quanto riguarda Facebook a breve pubblicherò un articolo. Anzi se riesco lo faccio stasera.

        A presto

Lascia un commento

numero verde
numero verde
Commercio on line è un'idea di Marketing Informatico srl
Partita Iva e Codice F. 03570700405 - info@commercio-on-line.com
Numero Verde 800 031945